Relazione sulle fiere internazionali del turismo (ottobre 2014 – aprile 2015)

Oggetto di questa relazione è la partecipazione alle borse del turismo in Italia e all’estero per la promozione dell’offerta turistica dell’isola di Capri sul mercato nazionale e internazionale, seguendo una programmazione e un impegno continuativi iniziata nel 2009 grazie alla sinergia territoriale, andata ancor più fortemente consolidandosi negli ultimi, di Associazioni di Categoria, Operatori specializzati nel campo dei servizi turistici e dei maggiori Attrattori Culturali dell’Isola.

grotta azzurra

La programmazione annuale fieristica viene promossa e finanziata dalla Federalbeghi, dall’Ascom Anacapri e dall’Ascom Capri con il Patrocinio del Comune di Anacapri, e dell’A.A.C.S.T. Isola di Capri, e dai principali attrattori turistici e da varie attività dell’Isola che hanno volontariamente deciso di contribuire ed aderire all’iniziativa, la Fondazione Axel Munthe di Villa San Michele, la SACMIF Seggiovia di Monte Solaro, Trial Travel s.r.l., Laser Capri e Motoscafisti Capri, Carthusia, Oigrè Capri Laboratorio di ceramica, Vinicola Scala Fenicia, Limoncello di Capri di Massimo Canale, La Bottega dell’Arte di Sergio Rubino. Collaborano inoltre all’organizzazione e alla promozione presso gli stand l’Associazione Culturale Kaire Arte Capri e l’Associazione di guide ed accompagnatori locali ed ufficiali della Regione Campania G.A.T.I.C.

La programmazione ha previsto la partecipazione oltre alle fiere ormai consolidate quali il World Travel Market di Londra e la Borsa Internazionale del Turismo di Milano, allo scopo di garantire una continuità di presenza dell’offerta dell’Isola e avere la possibilità di aggiornarsi costantemente sulle dinamiche e sui nuovi sviluppi del settore, la partecipazione alla International Tourism Börse di Berlino.

Per il secondo anno consecutivo, il calendario delle borse è iniziato con la Travel Trade Italy 2014, svoltasi a Rimini dal 9 al 11 ottobre. Come rilevato già nella precedente edizione, la TTI risulta essere il principale workshop per la promozione del prodotto turistico Italiano sul mercato internazionale. La presenza di oltre 1000 espositori pubblici e privati italiani e più di 600 buyers provenienti da circa 60 Paesi del mondo, favorisce la valutazione del rapporto offerta-domanda dei servizi turistici sul nostro territorio, questi ultimi presentati nelle più varie sfaccettature (turismo religioso, culturale, enogastronomico, varie tipologie di ospitalità ecc.). Il punto di forza di questa fiera è l’apertura esclusiva ad operatori e alle categorie di settore, ma soprattutto il periodo.

L’Isola di Capri è stata rappresentata nello spazio assegnatole nello stand della regione Campania, che nonostante la posizione periferica all’interno dell’intera area fieristica, ha fatto registrare un discreto afflusso di visitatori.

L’Isola e, in particolare, Anacapri hanno potuto mostrare e promuovere l’offerta attraverso i principali attrattori turistici del territorio, quali il Museo della Casa Rossa, la Villa di San Michele, la Seggiovia e la Chiesa di S. Michele, gli esercizi commerciali e i ristoranti, le strutture ricettive (Federalberghi dell’Isola di Capri), e le bellezze naturalistiche del territorio. Hanno collaborato alla promozione allo stand, inoltre, il Tour Operator Trial Travel s.r.l., che, in particolare, ha messo a disposizione una vettura per il trasporto degli operatori e del materiale promozionale, l’Associazione Culturale Kaire Arte Capri e la G.A.T.I.C. (Associazione Guide ed Accompagnatori Isola di Capri).

Insieme al materiale istituzionale della regione Campania, nello spazio personalizzato, sono state distribuite brochure informative dei singoli organizzatori e operatori, in particolare, le mappe in lingua italiano ed inglese realizzate dalla Federalberghi Isola di Capri e il materiale Ascom per l’offerta delle attività commerciali e delle strutture di ristorazione, e il CD “Mito Mediterraneo”, nato dalla collaborazione dei maggiori operatori nel campo del turismo isolano e distribuito per la prima volta in occasione del WTM 2012. Tale CD è stato realizzato grazie al supporto e contributo della Federalberghi Isola di Capri ed al progetto grafico dell’Associazione Culturale Kaire Arte Capri e di Capri Authentic Guide (poi G.A.T.I.C. Associazione Guide ed Accompagnatori Isola di Capri) che hanno curato i testi descrittivi e la documentazione fotografica, e lo sviluppo del progetto intitolato “Mito Mediterraneo” che ha come obiettivo principale la collaborazione dei maggiori operatori nel campo del turismo isolano.

Agli ospiti dello stand sono stati inoltre offerti gadget, molto apprezzati, da Carthusia, Oigrè Capri Laboratorio di ceramica, Vinicola Scala Fenicia, Limoncello di Capri di Massimo Canale, La Bottega dell’Arte di Sergio Rubino. In linea con lo scorso anno, gli operatori che si sono presentati presso lo spazio dedicato all’Isola di Capri hanno richiesto informazioni su strutture ricettive e di ristorazione, contatti diretti con agenzie turistiche e tour operator, con caratteristiche particolari quali la buona conoscenza del territorio e un’esperienza consolidata, allo scopo di poter programmare in modo ottimale un’offerta differenziata per gruppi e individuali, comprensivi di servizi.

Proprio per il forte interesse riscontrato durante tale fiera da parte degli operatori del settore per una programmazione quanto più completa della successiva stagione turistica, la TTI permette di proporre un turismo di qualità venendo incontro alla grande richiesta da parte del mercato internazionale, presentandosi inoltre come ottima vetrina per gli attrattori culturali e le eccellenze che l’Isola offre.

La programmazione ha poi previsto la partecipazione al WTM di Londra dal 3 al 6 novembre 2014, una delle più importanti piazze di contrattazione internazionale che vede coinvolti più di 45.000 professionisti e operatori del settore turistico a livello mondiale con circa 5000 espositori che rappresentano circa 200 paesi e regioni. Nonostante il calo di presenze registrato durante i quattro giorni dello svolgimento della fiera londinese, rispetto i precedenti anni, presso lo stand ENIT che ospitava la Regione Campania e i suoi espositori, la manifestazione di Expo 2015 si è rivelata essere un buon attrattore di interesse.

La richiesta da parte degli operatori stranieri, in linea anche con i temi dell’esposizione universale, sono stati quindi soprattutto per le offerte del turismo enogastronomico e culturale, scelti come punti di forza da molti operatori italiani che hanno proposto pacchetti ad hoc. L’Isola di Capri, grazie alle scelte operate negli ultimi anni dalla sinergia di operatori che partecipa con continuità alle borse internazionali di settore, sta operando una strategia che è risultata essere in linea con la domanda della piazza londinese, attenta a un turismo di qualità.

Il WTM prevede oltre alle giornate dedicate alla contrattazione diretta tra operatori, con apertura della fiera esclusivamente agli addetti del settore turistico, anche due giorni di ingresso per visitatori privati. Durante l’intero periodo, si è registrata una domanda molto varia sia per tipologia di servizi richiesti, che di target economico.

Allo stand erano presenti in rappresentanza degli organizzatori e dei sostenitori del progetto fiere, due membri dell’Associazione Culturale Kaire Arte Capri, e dell’Associazione di Guide e accompagnatori GATIC, che hanno provveduto a garantire un servizio di informazione in fiera e di registrazione dei contatti suddivisi poi ai diversi operatori, in base alla tipologia delle richieste. La partecipazione al WTM di Londra 2014 e alla TTI 2014 ha confermato che, nonostante la fama dell’Isola come meta turistica, è importante la costante presenza per promuovere ed imporre l’offerta turistica locale sul mercato di settore a livello internazionale per contrastare la diffusa concorrenza.

Tale realtà si è riscontrata anche alla terza fiera, la BIT di Milano. L’edizione 2015, svoltasi dal 12 al 14 febbraio, ha avuto, grazie all’Expo un grande incremento di operatori, a fronte soprattutto dei negativi risultati della BIT 2014. Grande è stata la richiesta da parte dei tour operator di pacchetti, che coinvolgano le regioni a maggiore vocazione turistica e da abbinare all’Expo, da offrire ai propri clienti.

Si riscontra in particolare, la richiesta da parte delle agenzie e degli operatori, di servizi e proposte anche per una clientela, gruppi o individuali, dalle possibilità economiche medio-basse puntando ad esempio per il pernottamento, a hotel di 3 e 4 stelle, nonché B&B. Tale richiesta viene fatta soprattutto da paesi quali la Russia, l’Ucraina, la Cina e la Romania, maggiori flussi negli anni di turisti hanno possibilità economiche limitate e che considerano quindi una meta difficilmente proponibile a causa dei costi di arrivo, pernottamento e soprattutto per l’esiguità della ricezione.

Restano per alcuni di questi paesi la richiesta anche di un’offerta di lusso, rivolta soprattutto ad alberghi delle categorie più alte. Una buona domanda si è riscontrata anche tra i tour operator che già trattano l’Italia ma che hanno interesse ad ampliare la loro offerta in Campania, puntando anche sul turismo dedicato alle famiglie. La maggior parte degli operatori che si sono rivolti allo stand “Isola di Capri” avevano già quasi concluso la preparazione dell’offerta per la stagione 2015, rappresentando febbraio un mese ormai molto prossimo alla stagione estiva. Il materiale in distribuzione ai visitatori e i gadget offerti al WTM di Londra e alla BIT di Milano sono stati gli stessi della TTI.

La partecipazione alla borsa di Berlino, che quest’anno è stata scelta in alternativa alla borsa di Madrid, è considerata una delle maggiori fiere e mercato d’affari dell’industria del turismo. Molto vasta l’area espositiva che ha raccolto oltre 180.000 visitatori tra cui 108.000 operatori dal mondo del turismo e 10.000 espositori da 180 paesi.

Offre sicuramente un’eccellente opportunità di analisi delle tendenze del mercato internazionale grazie alla presenza di tour operator, compagnie aeree e alberghi, ma anche di società che propongono motori di prenotazione online, nuove tecnologie e dell’editoria specializzata nel settore viaggi e turismo.
La fiera, svoltasi quest’anno dal 4 al 8 marzo, prevede i primi tre giorni di apertura esclusiva agli operatori del settore, mentre nella restante parte è permesso l’ingresso anche ai visitatori privati. L’Isola di Capri è stata ospitata all’interno dello spazio dell’ENIT, l’agenzia nazionale del turismo che presenta, all’estero, l’offerta turistica italiana per conto delle Regioni e di altri Enti del territorio nazionale.

A fronte delle aspettative per l’Isola di Capri, storica meta del turismo tedesco, è stato riscontrato uno scarso interesse per l’offerta proposta dal ns. territorio. Il motivo è sicuramente da ricercarsi nella scarsa presenza, in passato, dell’Isola in tale fiera, a differenza di una realtà fortemente consolidatasi come Ischia, che, grazie all’esperienza degli ultimi anni, ha proposto un’azione di marketing molto efficace con pacchetti turistici mirati e momenti di degustazione. Presso tale borsa, gli operatori sono interessati alla contrattazione con tour operator già conosciuti o al contatto diretto con operatori di mete consuete.

A penalizzare l’Isola di Capri è stata inoltre la mancanza di materiale promozionale in lingua tedesca, richiesto sia da operatori che privati. In parte a tale carenza è stato ovviato con il materiale istituzionale della Regione Campania relativo alle eccellenze della Campania e alle isole del Golfo di Napoli. Nonostante tali presupposti, bisogna però riscontrare alcuni validi contatti e un certo interesse da parte dei visitatori privati che hanno fatto richieste specifiche sia per l’ospitalità, dagli alberghi di categoria alta ai B&B, che per i servizi, quali visite guidate e tour operator che potessero supportarli nella programmazione di un soggiorno, anche prolungato, sull’Isola.

Ultimo appuntamento per le fiere internazionali, è stata la Borsa Mediterranea del Turismo, tenuta a Napoli nei giorni 26, 27 e 28 marzo, considerata un punto di incontro prezioso per tutti gli operatori, nazionali e internazionali, del settore turistico che operano nel bacino del Mediterraneo. L’evento offre numerosi convegni e workshop su tematiche di interesse e ha l’obiettivo di far allacciare nuovi rapporti commerciali, dal settore dei viaggi outgoing alla promozione del nostro territorio nel mercato estero, dal settore congressuale a quello del termalismo.

La partecipazione alle suddette Borse nazionali ed internazionali del turismo ha confermato che l’Isola di Capri è una delle destinazioni ideali per il turista colto e sensibile, sempre più attento a trasformare il proprio soggiorno in una vera e propria esperienza di crescita culturale e di ricerca dei migliori servizi di accoglienza più adatti alle proprie esigenze e interessi. Dal confronto con gli operatori che hanno visitato lo stand “Isola di Capri”, risulta infatti che viene sempre più ricercata un’offerta turistica di qualità e diversificata, in linea con le attuali tendenze.

Le fiere scelte sono prevalentemente aperte ad operatori tour operator, agenzie viaggi, attrattori turistici, strutture ricettive, fornendo in questo modo un valido e semplice strumento per i nostri rappresentanti qualificati nel settore turistico e culturale di poter capire quali possono essere le principali esigenze del mercato di settore, ma anche di poter rilevare le possibili criticità. Nonostante la fama del nostro territorio come meta turistica, si ritiene importante essere presenti per promuovere ed imporre la presenza di Anacapri e dell’Isola di Capri sul mercato turistico internazionale. Ancora una volta, occorre evidenziare la necessità da parte dell’Isola, in futuro, di un offrire un programma turistico anticipato, pacchetti turistici che offrano l’opportunità a chi si occupa di promozione di poter stimolare l’incoming turistico nel nostro paese.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *